Passa ai contenuti principali

Convegno "Io non discrimino. Orientamenti sessuali e identità di genere nella scuola italiana"



Convegno "Io non discrimino. Orientamenti sessuali e identità di genere nella scuola italiana"

28 febbraio 2013 - ore 14.30

Provincia di Roma - Palazzo Valentini, Sala Monsignor Luigi Di Liegro, Via IV novembre 119/a, Roma
 
Il convegno, organizzato da Amnesty International e ANP (Associazione nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola), è aperto a docenti e dirigenti scolastici, genitori, studenti e studentesse e chiunque sia interessato alla promozione dei diritti umani e al superamento di ogni stereotipo e pregiudizio nei confronti delle persone omosessuali e transessuali. 

Esperti, docenti e rappresentanti delle associazioni lgbti, cercheranno di analizzare le origini e le conseguenze dell'omofobia in ambito scolastico, ribadendo il ruolo fondamentale che le nuove generazioni possono esercitare nel disinnescare i meccanismi di violenza e discriminazione presenti nella scuola e promuovere lo sviluppo di una società partecipativa e rispettosa dei diritti umani.

PROGRAMMA
14.30 Accoglienza e registrazione

15.00 PRIMA SESSIONE
L'OMOFOBIA TRA DIRITTI UMANI, REALTÀ SCOLASTICA E MONDO ADOLESCENZIALE
Modera: Tommaso Giartosio - Scrittore, insegnante e conduttore radiofonico
 
Il problema dell'omofobia nella prospettiva dei diritti umani: il quadro internazionale
Prof. Antonio Marchesi, Università di Teramo, Comitato direttivo di Amnesty International Italia
 
La scuola dei "diversi" è la scuola di tutti
Dott.ssa Grazia Fassorra, Responsabile formazione - ANP (Associazione nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola)
 
Identità di genere e orientamento sessuale in adolescenza: minority stress, omofobia interiorizzata e bullismo omofobico
Prof. Roberto Baiocco, Sapienza Università di Roma
 
Omofobia e violenza: prospettive d'intervento educativoProf. Giuseppe Burgio, Università di Palermo

Genitori senza genere
Dott.ssa Chiara Lalli, Giornalista, saggista, autrice di "Buoni 
genitori"

Discussione
 
17.00 SECONDA SESSIONE
ESPERIENZE E BUONE PRATICHE
Modera: Chiara Pacifici - Ufficio educazione e formazione, Amnesty International Italia
 
"L'importanza di essere onesto". Riflessioni ed esperienze di un insegnante gay
Prof. Gianfranco Goretti, Docente scuola secondaria di secondo grado

Da docente a dirigente scolastico, diverse prospettive di come insegnare i diritti degli omosessuali a scuola
Prof.ssa Isabella Pinto, Dirigente scolastico Istituto Faraday di Roma 

Le radici profonde dell'omofobia
Rita De Santis, Presidente Agedo - Associazione genitori di omosessuali

Le Famiglie Arcobaleno vanno a scuola: esperienze e progetti
Marilena Grassadonia, Responsabile scuola Famiglie Arcobaleno Discussione

Commenti

Post popolari in questo blog

Ordinanza cautelare e decreto sequestro

SABATO 11 GENNAIO 2014       ordinanza cautelare e decreto sequestro. rifiuti Roma Latina 1a parte Cerroni Landi Rando Sicignano Fegatelli De Filippis Giovannetti   N. 7449/2008 R.G.N.R. N. 13928/2008 R.G.GIP T R I B U N A L E O R D I N A R I O D I R O M A   SEZIONE DEI GIUDICI PER LE INDAGINI PRELIMINARI - UFFICIO 5° (tel. 0638792047 – fax 0638792548) ORDINANZA APPLICATIVA DI MISURE CAUTELARI PERSONALI   E DECRETO DI SEQUESTRO PREVENTIVO - art. 272 e seg., 321 c.p.p. -    Il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale Ordinario di Roma, ufficio 5°, dott. Massimo Battistini, letti gli atti del procedimento penale recante i numeri suindicati nei confronti di:   1. 1. CERRONI Manlio nato il 18 novembre 1926 a Pisoniano (RM) , ivi anagraficamente residente in via Colle n. 42, residente di fatto in Roma, Piazzale Roberto Schuman n. 29, elettivamente domiciliato presso   l’avv. Giorgio Martellino con studio in Rom

I PROBLEMI DI MARCO SIMONE

RACCOLTE DI FIRME FINITE NEL DIMENTICATOIO: A MARCO SIMONE CHIEDONO SOLUZIONI PER TROPPI E GRAVI DISSERVIZI di Simona Boenzi Allagamenti, fogne che straripano, segnaletiche inesistenti, mezzi per il trasporto pubblico e scolastico che funzionano a metà, dossi e messa in sicurezza delle vie, marciapiedi che restano nei sogni dei residenti, scuole, parchi pubblici. Un elenco di disservizi lungo così solo per una circoscrizione che fa parte del comune di Guidonia Montecelio, terzo nel Lazio: Marco Simone. Un elenco di richieste e petizioni raccolte, indirizzate ai settori preposti, protocollate e finite nel dimenticatoio di qualche cassetto negli uffici comunali. Per l'ennesima volta i cittadini si ritrovano e ricominciano ad esporre tutto quello che non va. Lo hanno fatto anche stamattina a via Polibio, nel parco che loro stessi curano, una piccola isola "verde" per anziani e bambini e per incontrarsi e discutere. Ciò che preoccupa maggiormente è l'arr

Analisi ARPA Lazio sulla falda inquinata all'Inviolata di Guidonia

La situazione, dopo oltre sette anni di interventi è lontana dall'essere risolta, anche a causa di ritardi ed omissioni da parte dei vari soggetti istituzionali coinvolti. Leggi qui il comunicato:  http://www.aniene.net/ scarica/2019/ 2019-02-20_Comstampa-analis i-acque-falda-arpa.pdf