Passa ai contenuti principali

ALLAGAMENTI A MARCO SIMONE E SETTEVILLE NORD

Marco Simone

Per la terza volta consecutiva nel giro di pochi mesi i cittadini di Marco Simone e Setteville Nord hanno visto le proprie case allagate e danneggiate. Sta diventando una routine alla quale gli abitanti di questi quartieri non vogliono abituarsi. Numerose sono state le segnalazioni inviate all'Amministrazione locale per chiedere seri interventi sulle fognature ormai insufficienti e poco manutenzionate, tant'è che non entra nelle case solo acqua piovana, ma spesso è proprio un ritorno delle acque scure dagli scarichi delle abitazioni.
Pochi giorni fa il Sindaco è venuto in zona a fare un sopralluogo e ha avuto modo di registrare le problematiche relative al tema  degli allagamenti direttamente dalla cittadinanza e confidiamo che in brevissimo tempo vengano prese le opportune misure per risolvere questo annoso problema.
Indubbiamente anche la continua cementificazione influisce sul deflusso delle acque e sugli smottamenti. I quartieri si allargano e le case si allagano.
Oltre agli allagamenti nelle case, arrivano testimonianze di allagamenti dei containers della scuola di Colleverde per non parlare delle strade in particolare a Via di Marco Simone diventata impraticabile. Su questa strada il Comitato ha chiesto più volte al Presidente del Municipio 5 (visto che questa è una strada di confine tra il Comune di Guidonia ed il Comune di Roma) di fare urgenti lavori di manutenzione e di illuminazione, ma al di la di una telefonata non abbiamo visto ancora nulla.
In giornate come questa la gente è prigioniera nemmeno fossimo stati colpiti da un uragano o da un monsone.
Marco Simone
Chiediamo al Sindaco Rubeis oltre ad intervenire nel suo territorio di competenza con estrema urgenza, di farsi portavoce con il Sindaco del Comune di Roma e/o i Presidenti dei municipi confinanti delle legittime necessità dei cittadini che sempre più popolano quest'area terra di nessuno. 
scuola di colleverde

Commenti

  1. http://tv.repubblica.it/edizione/roma/guidonia-sott-acqua/78732/77122

    Questo video ce l'ha mandato una cittadina di Marco Simone

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Ordinanza cautelare e decreto sequestro

SABATO 11 GENNAIO 2014       ordinanza cautelare e decreto sequestro. rifiuti Roma Latina 1a parte Cerroni Landi Rando Sicignano Fegatelli De Filippis Giovannetti   N. 7449/2008 R.G.N.R. N. 13928/2008 R.G.GIP T R I B U N A L E O R D I N A R I O D I R O M A   SEZIONE DEI GIUDICI PER LE INDAGINI PRELIMINARI - UFFICIO 5° (tel. 0638792047 – fax 0638792548) ORDINANZA APPLICATIVA DI MISURE CAUTELARI PERSONALI   E DECRETO DI SEQUESTRO PREVENTIVO - art. 272 e seg., 321 c.p.p. -    Il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale Ordinario di Roma, ufficio 5°, dott. Massimo Battistini, letti gli atti del procedimento penale recante i numeri suindicati nei confronti di:   1. 1. CERRONI Manlio nato il 18 novembre 1926 a Pisoniano (RM) , ivi anagraficamente residente in via Colle n. 42, residente di fatto in Roma, Piazzale Roberto Schuman n. 29, elettivamente domiciliato presso   l’avv. Giorgio Martellino con studio in Rom

I PROBLEMI DI MARCO SIMONE

RACCOLTE DI FIRME FINITE NEL DIMENTICATOIO: A MARCO SIMONE CHIEDONO SOLUZIONI PER TROPPI E GRAVI DISSERVIZI di Simona Boenzi Allagamenti, fogne che straripano, segnaletiche inesistenti, mezzi per il trasporto pubblico e scolastico che funzionano a metà, dossi e messa in sicurezza delle vie, marciapiedi che restano nei sogni dei residenti, scuole, parchi pubblici. Un elenco di disservizi lungo così solo per una circoscrizione che fa parte del comune di Guidonia Montecelio, terzo nel Lazio: Marco Simone. Un elenco di richieste e petizioni raccolte, indirizzate ai settori preposti, protocollate e finite nel dimenticatoio di qualche cassetto negli uffici comunali. Per l'ennesima volta i cittadini si ritrovano e ricominciano ad esporre tutto quello che non va. Lo hanno fatto anche stamattina a via Polibio, nel parco che loro stessi curano, una piccola isola "verde" per anziani e bambini e per incontrarsi e discutere. Ciò che preoccupa maggiormente è l'arr

Analisi ARPA Lazio sulla falda inquinata all'Inviolata di Guidonia

La situazione, dopo oltre sette anni di interventi è lontana dall'essere risolta, anche a causa di ritardi ed omissioni da parte dei vari soggetti istituzionali coinvolti. Leggi qui il comunicato:  http://www.aniene.net/ scarica/2019/ 2019-02-20_Comstampa-analis i-acque-falda-arpa.pdf