Passa ai contenuti principali

FESTA DELL'ALBERO 2012


ogni anno il 21 novembre si tiene l'iniziativa con la quale vengono messe a dimora in tutta Italia migliaia di nuove piante per riqualificare aree urbane degradate e abbellire parchi e giardini pubblici. Gli alberi hanno la straordinaria funzione di assorbire l'anidride carbonica (CO2), uno dei più pericolosi gas serra, e di rilasciare ossigeno attraverso la fotosintesi clorofilliana.  
Questa edizione pone con forza l'accento sul Verde Urbano al fine di sensibilizzare cittadini piccoli e grandi sulla importanza della gestione, della conservazione e della fruizione degli spazi verdi. Riteniamo infatti fondamentali questi ultimi come luoghi di socializzazione, come polmoni verdi, come argini al cemento ed in definitiva come indice della qualità della vita urbana ed elemento fondamentale per uno sviluppo sostenibile.
OGNI CITTADINO PUO' CONTRIBUIRE NEL SUO PICCOLO AL RIMBOSCHIMENTO


Purtroppo, in Italia, chi vuole semplicemente inserire nel proprio giardino o appezzamento di terreno delle alberature non può contare sulla collaborazione degli organi istituzionali preposti alla salvaguardia dell'ambiente assolutamente miopi ad una politica capillare di inserimento del verde.Tuttavia molti cittadini provvedono a propria cura e spese ad inserire negli ambienti di proprietà piantumazioni che, oltre a garantire un aspetto di arredo ambientale, garantiscono la creazione o il potenziamento di un polmone di verde tanto necessario all'equilibrio, delicato, della natura.

COSA DOVETE FARE PERCHE' I VOSTRI SEMI ABBIANO UN FUTURO

Bastano un pò di attenzione e una semplice attrezzatura per far si che i semi germinino e diano nuova vita.

Se volete far nascere un CERRO, un LECCIO o una ROVERELLA dovete fare cosi:
Tenete immerse le ghiande in acqua per 48 ore e quindi ponetele, sistemate verticalmente, in sabbia mantenuta umida per 3-4 settimane, in ambiente con buona illuminazione naturale e a 20° C circa di temperatura.
Interrate come al solito le plantule in vaso e collocatele all'aperto.
A 1-2 anni di età, ponete a dimora le piantine a pieno campo.
Buona Festa dell'Albero!

Commenti

Post popolari in questo blog

Ordinanza cautelare e decreto sequestro

SABATO 11 GENNAIO 2014       ordinanza cautelare e decreto sequestro. rifiuti Roma Latina 1a parte Cerroni Landi Rando Sicignano Fegatelli De Filippis Giovannetti   N. 7449/2008 R.G.N.R. N. 13928/2008 R.G.GIP T R I B U N A L E O R D I N A R I O D I R O M A   SEZIONE DEI GIUDICI PER LE INDAGINI PRELIMINARI - UFFICIO 5° (tel. 0638792047 – fax 0638792548) ORDINANZA APPLICATIVA DI MISURE CAUTELARI PERSONALI   E DECRETO DI SEQUESTRO PREVENTIVO - art. 272 e seg., 321 c.p.p. -    Il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale Ordinario di Roma, ufficio 5°, dott. Massimo Battistini, letti gli atti del procedimento penale recante i numeri suindicati nei confronti di:   1. 1. CERRONI Manlio nato il 18 novembre 1926 a Pisoniano (RM) , ivi anagraficamente residente in via Colle n. 42, residente di fatto in Roma, Piazzale Roberto Schuman n. 29, elettivamente domiciliato presso   l’avv. Giorgio Martellino con studio in Rom

I PROBLEMI DI MARCO SIMONE

RACCOLTE DI FIRME FINITE NEL DIMENTICATOIO: A MARCO SIMONE CHIEDONO SOLUZIONI PER TROPPI E GRAVI DISSERVIZI di Simona Boenzi Allagamenti, fogne che straripano, segnaletiche inesistenti, mezzi per il trasporto pubblico e scolastico che funzionano a metà, dossi e messa in sicurezza delle vie, marciapiedi che restano nei sogni dei residenti, scuole, parchi pubblici. Un elenco di disservizi lungo così solo per una circoscrizione che fa parte del comune di Guidonia Montecelio, terzo nel Lazio: Marco Simone. Un elenco di richieste e petizioni raccolte, indirizzate ai settori preposti, protocollate e finite nel dimenticatoio di qualche cassetto negli uffici comunali. Per l'ennesima volta i cittadini si ritrovano e ricominciano ad esporre tutto quello che non va. Lo hanno fatto anche stamattina a via Polibio, nel parco che loro stessi curano, una piccola isola "verde" per anziani e bambini e per incontrarsi e discutere. Ciò che preoccupa maggiormente è l'arr

Analisi ARPA Lazio sulla falda inquinata all'Inviolata di Guidonia

La situazione, dopo oltre sette anni di interventi è lontana dall'essere risolta, anche a causa di ritardi ed omissioni da parte dei vari soggetti istituzionali coinvolti. Leggi qui il comunicato:  http://www.aniene.net/ scarica/2019/ 2019-02-20_Comstampa-analis i-acque-falda-arpa.pdf