Passa ai contenuti principali


Buzzi Unicem
Divisione Cemento Centro Sud Italia
Stabilimento di Guidonia


COMUNE DI GUIDONIA  MONTECELIO 
PROV. DI ROMA 
22.01.13 005970 
PROTOCOLLO GENERALE



                                                                                                                                                    Spettabile
 Comune di Guidonia Montecelio
 Area VII -Ambiente 
Piazza Matteotti, 20 
00012 Guidonia Montecelio
Guidonia, 18 Gennaio 2013.
10/13/DCCS/GU/DC/AF/ms


Oggetto: Intervento di "Recupero come materia di rifiuti non pericolosi nella cementeria della Buzzi Unicem S.p.A di Guidonia" nel Comune di Guidonia Montecelio, Provincia di Roma.



Il sottoscritto Cornaviera Dorino, nato il 28/05/1955 a Puos d'Alpago (BL), in qualità di legale rappresentante della Buzzi Unicem SpA, con sede legale in Via Luigi Buzzi 6, 15033 Casale Monferrato (AL), e-mail dcornaviera@buzziunicem.it.
dichiara
di aver presentato istanza di verifica di assoggettabilità al procedimento di VIA, ai sensi dell'art. 20 del D.lgs 16/01/08, n. 4, in quanto l'intervento rientra nella categoria progettuale di cui all'Allegato IV, punto 7, lettera z.b, del D.lgs 16/01/08: "Impianti di smaltimento e recupero di rifiuti non pericolosi, con capacità complessiva superiore a 10 t/giorno, mediante operazioni di cui all'allegato C, lettere da R1 a R9, della parte quarta del Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152." come richiesto nel punto 64 dell'Allegato Tecnico della Det. Dir. R.U. 4727 del 9/7/2010 della Provincia di Roma.
Per le valutazioni di merito consegna presso questo ufficio:
• n. 1 copia della relazione tecnica di progetto con elenco elaborati;
• n. 1 copia dello Studio preliminare ambientale redatto in conformità all'Allegato V del D. 19s. 152/06 ;
• n. 1 copia della Cartografia tematica allegata allo Studio Preliminare ambientale;
• n.1 copia su supporto informatico del progetto e dello Studio;
• n.1 copia dell' istanza di verifica di assoggettabilità a V.I.A. firmata e protocollata dalla Regione Lazio;
• Dichiarazione sostitutiva di atto notorio a firma del professionista che ha predisposto lo studio preliminare ambientale.
DICHIARA:
- di aver provveduto al deposito di ulteriori copie conformi degli elaborati progettuali e dello Studio Preliminare Ambientale presso le seguenti strutture:
-Provincia di Roma -Sportello Valutazione di Impatto Ambientale -Dipartimento V Servizio 1 Ambiente -Via Tiburtina, n° 691 -00159 Roma (II piano -stanza n. 19).
RICHIEDE
di pubblicare presso l'albo pretorio la presente comunicazione specificando quanto segue:
"Chiunque abbia interesse può prendere visione del progetto e del relativo studio preliminare ambientale e presentare osservazioni entro sessanta giorni dal 21/01/2013 presso l'Autorità competente, ovvero la Regione Lazio -Dipartimento Territorio -Direzione Regionale Ambiente -Area 2J 04 VIA -Viale del Tintoretto, 432 -00142 Roma"
Consapevole delle sanzioni penali previste in casi di dichiarazioni mendaci, di falsità in atti di cui all'art. 76 del D.P.R. 445/2000 e dalla decadenza dai benefici di cui all'art. 75 del decreto.













Buzzi Unicem S.p.A                                  Stabilimento di GuidoniA                      Capitale Sociale                              Codice Fiscale e 

Sede Legale -Via Luigi Buzzi, 6                    Via per Sant'Angelo Romano, 14              euro 123.636.658,80                       Registro Imprese di Alessandria

15033 Casale Monferrato (AL)                      00012 Guidonia Montecelio (Rm)             Partita IVA 01772030068 00930290044

Italia                                                        Tel +390774385 1 

                                                               Fax +390774385209






 


Commenti



  1. manifestazione davanti alla Buzzi Unicem Sabato 2/2/13 ore 14,30 per evitare che i rifiuti entrino nel ciclo del cementificio.

    Bisogna partecipare numerosi!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Ordinanza cautelare e decreto sequestro

SABATO 11 GENNAIO 2014       ordinanza cautelare e decreto sequestro. rifiuti Roma Latina 1a parte Cerroni Landi Rando Sicignano Fegatelli De Filippis Giovannetti   N. 7449/2008 R.G.N.R. N. 13928/2008 R.G.GIP T R I B U N A L E O R D I N A R I O D I R O M A   SEZIONE DEI GIUDICI PER LE INDAGINI PRELIMINARI - UFFICIO 5° (tel. 0638792047 – fax 0638792548) ORDINANZA APPLICATIVA DI MISURE CAUTELARI PERSONALI   E DECRETO DI SEQUESTRO PREVENTIVO - art. 272 e seg., 321 c.p.p. -    Il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale Ordinario di Roma, ufficio 5°, dott. Massimo Battistini, letti gli atti del procedimento penale recante i numeri suindicati nei confronti di:   1. 1. CERRONI Manlio nato il 18 novembre 1926 a Pisoniano (RM) , ivi anagraficamente residente in via Colle n. 42, residente di fatto in Roma, Piazzale Roberto Schuman n. 29, elettivamente domiciliato presso   l’avv. Giorgio Martellino con studio in Rom

I PROBLEMI DI MARCO SIMONE

RACCOLTE DI FIRME FINITE NEL DIMENTICATOIO: A MARCO SIMONE CHIEDONO SOLUZIONI PER TROPPI E GRAVI DISSERVIZI di Simona Boenzi Allagamenti, fogne che straripano, segnaletiche inesistenti, mezzi per il trasporto pubblico e scolastico che funzionano a metà, dossi e messa in sicurezza delle vie, marciapiedi che restano nei sogni dei residenti, scuole, parchi pubblici. Un elenco di disservizi lungo così solo per una circoscrizione che fa parte del comune di Guidonia Montecelio, terzo nel Lazio: Marco Simone. Un elenco di richieste e petizioni raccolte, indirizzate ai settori preposti, protocollate e finite nel dimenticatoio di qualche cassetto negli uffici comunali. Per l'ennesima volta i cittadini si ritrovano e ricominciano ad esporre tutto quello che non va. Lo hanno fatto anche stamattina a via Polibio, nel parco che loro stessi curano, una piccola isola "verde" per anziani e bambini e per incontrarsi e discutere. Ciò che preoccupa maggiormente è l'arr

Analisi ARPA Lazio sulla falda inquinata all'Inviolata di Guidonia

La situazione, dopo oltre sette anni di interventi è lontana dall'essere risolta, anche a causa di ritardi ed omissioni da parte dei vari soggetti istituzionali coinvolti. Leggi qui il comunicato:  http://www.aniene.net/ scarica/2019/ 2019-02-20_Comstampa-analis i-acque-falda-arpa.pdf