Passa ai contenuti principali

COMUNICATO STAMPA CRA-COMITATO POPOLARE NORD EST LAZIO

Con la partecipazione di alcune centinaia di cittadini si è tenuta ieri pomeriggio, a Marco Simone di Guidonia, l'assemblea popolare indetta dal CRA di Guidonia e dal Comitato Nord-Est Lazio di Fonte Nuova. Molti gli interventi degli esponenti delle varie associazioni, che si sono trovati d'accordo nel giudicare inutile e dannoso il megaimpianto per il trattamento meccanico biologico dei rifiuti all'Inviolata e nel condannare in modo netto e senza equivoci il nuovo invaso da 500.000 tonn/anno di rifiuti, all'interno di un'area contaminata come rilevato dall'ARPA Lazio, quindi nocivo per l'ambiente e la salute oltre che illegittimo. 
 L'assemblea, che si è svolta nel parchetto di Via Polibio (da anni in attesa di un intervento economico ed amministrativo del Comune di Guidonia Montecelio), ha avuto un seguito improvvisato e dal profondo sapore simbolico. I cittadini si sono recati in corteo a poche decine di metri dai giardinetti per entrare tutti insieme nel Parco regionale naturale archeologico dell'Inviolata di Guidonia, rivendicando con questo gesto la fruizione pubblica del Parco stesso, attesa da ben 17 anni e mezzo e negata dall'Amministrazione comunale guidoniana, individuata dalla legge regionale 22/96 come ente gestore. 
 Le numerose associazioni presenti (tra cui anche alcuni protagonisti della lotta vittoriosa contro l'ipotizzata discarica di Riano ed esponenti del Comitato cittadini Case Rosse) hanno ricordato le azioni di lotta in corso e quelle pianificate per i prossimi mesi, menzionando anche i procedimenti legali tuttora aperti. Assenti – ma non è una novità – esponenti politici guidoniani e la stampa locale. 


 Guidonia, 22 dicembre 2013 



Comitato per il Risanamento Ambientale di Guidonia (CRA) 
Comitato Popolare Nord-Est Lazio


Commenti

Post popolari in questo blog

Ordinanza cautelare e decreto sequestro

SABATO 11 GENNAIO 2014       ordinanza cautelare e decreto sequestro. rifiuti Roma Latina 1a parte Cerroni Landi Rando Sicignano Fegatelli De Filippis Giovannetti   N. 7449/2008 R.G.N.R. N. 13928/2008 R.G.GIP T R I B U N A L E O R D I N A R I O D I R O M A   SEZIONE DEI GIUDICI PER LE INDAGINI PRELIMINARI - UFFICIO 5° (tel. 0638792047 – fax 0638792548) ORDINANZA APPLICATIVA DI MISURE CAUTELARI PERSONALI   E DECRETO DI SEQUESTRO PREVENTIVO - art. 272 e seg., 321 c.p.p. -    Il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale Ordinario di Roma, ufficio 5°, dott. Massimo Battistini, letti gli atti del procedimento penale recante i numeri suindicati nei confronti di:   1. 1. CERRONI Manlio nato il 18 novembre 1926 a Pisoniano (RM) , ivi anagraficamente residente in via Colle n. 42, residente di fatto in Roma, Piazzale Roberto Schuman n. 29, elettivamente domiciliato presso   l’avv. Giorgio Martellino con studio in Rom

I PROBLEMI DI MARCO SIMONE

RACCOLTE DI FIRME FINITE NEL DIMENTICATOIO: A MARCO SIMONE CHIEDONO SOLUZIONI PER TROPPI E GRAVI DISSERVIZI di Simona Boenzi Allagamenti, fogne che straripano, segnaletiche inesistenti, mezzi per il trasporto pubblico e scolastico che funzionano a metà, dossi e messa in sicurezza delle vie, marciapiedi che restano nei sogni dei residenti, scuole, parchi pubblici. Un elenco di disservizi lungo così solo per una circoscrizione che fa parte del comune di Guidonia Montecelio, terzo nel Lazio: Marco Simone. Un elenco di richieste e petizioni raccolte, indirizzate ai settori preposti, protocollate e finite nel dimenticatoio di qualche cassetto negli uffici comunali. Per l'ennesima volta i cittadini si ritrovano e ricominciano ad esporre tutto quello che non va. Lo hanno fatto anche stamattina a via Polibio, nel parco che loro stessi curano, una piccola isola "verde" per anziani e bambini e per incontrarsi e discutere. Ciò che preoccupa maggiormente è l'arr

Analisi ARPA Lazio sulla falda inquinata all'Inviolata di Guidonia

La situazione, dopo oltre sette anni di interventi è lontana dall'essere risolta, anche a causa di ritardi ed omissioni da parte dei vari soggetti istituzionali coinvolti. Leggi qui il comunicato:  http://www.aniene.net/ scarica/2019/ 2019-02-20_Comstampa-analis i-acque-falda-arpa.pdf