Passa ai contenuti principali

Musei Vaticani: calendario 2014 visite gratuite, serali, straordinarie

Con il nuovo anno si rinnova il calendario delle aperture dei Musei Vaticano, pur restando gratuita l’entrata, ogni ultima domenica del mese, alle ore 9.00 alle 12.30, con chiusura alle ore 14.00,
    Calendario 2014 delle domeniche ad ingresso libero:
    - 26 gennaio 2014
    - 23 febbraio 2014
    - 30 marzo 2014
    - 27 aprile 2014
    - 25 maggio 2014
    - 29 giugno 2014
    - 27 luglio 2014
    - 31 agosto 2014
    - 8 settembre 2014
    - 26 ottobre 2014
    - 30 novembre 2014
    - 28 dicembre 2014
Stessa cosa per le suggestive aperture straordinarie dopo il tramonto, con visita al Museo Pio Clementino e il Museo Egizio, le Gallerie Superiori (Candelabri, Arazzi e Carte Geografiche) e le Stanze di Raffaello, alcune sale dell’Appartamento Borgia, la Collezione Arte Religiosa Moderna, con la Cappella Sistina da scalare anche con il virtual tour.
Visite serali, che con la bella stagione si ripetono tutti i venerdì, al 2 maggio al 25 luglio e dal 5 settembre al 31 ottobre 2014, dalle ore 19.00 alle ore 23.00, con l’ultimo ingresso consentito alle ore 21.30.
In questo caso è obbligatoria la prenotazione, che consiglio in ogni caso per accorciare un po’ la fila e l’attesa, però ricordate che i biglietti acquistati e le prenotazioni effettuate non sono rimborsabili. Stessa cosa se pensate di effettuare la visita serale accompagnati da una guida. Tutti sforzi ampiamente ripagati già dalla visone delle scala di accesso.
Oltre al Giardino Quadrato, riaperto dallo scorsa primavera, dall’11 dicembre 2013, i Musei Vaticani offrono anche la visita guidata dell’ampliamento dell’Area archeologica della Necropoli lungo la Via Triumphalis, per passeggiare nel sepolcreto, tra piccoli mausolei, sarcofagi finemente scolpiti, statue, stucchi, mosaici, affreschi e bassorilievi con epigrafi che raccontano le vite di coloro che riposano sulle pendici dell’antica collina.

Commenti

Post popolari in questo blog

Ordinanza cautelare e decreto sequestro

SABATO 11 GENNAIO 2014       ordinanza cautelare e decreto sequestro. rifiuti Roma Latina 1a parte Cerroni Landi Rando Sicignano Fegatelli De Filippis Giovannetti   N. 7449/2008 R.G.N.R. N. 13928/2008 R.G.GIP T R I B U N A L E O R D I N A R I O D I R O M A   SEZIONE DEI GIUDICI PER LE INDAGINI PRELIMINARI - UFFICIO 5° (tel. 0638792047 – fax 0638792548) ORDINANZA APPLICATIVA DI MISURE CAUTELARI PERSONALI   E DECRETO DI SEQUESTRO PREVENTIVO - art. 272 e seg., 321 c.p.p. -    Il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale Ordinario di Roma, ufficio 5°, dott. Massimo Battistini, letti gli atti del procedimento penale recante i numeri suindicati nei confronti di:   1. 1. CERRONI Manlio nato il 18 novembre 1926 a Pisoniano (RM) , ivi anagraficamente residente in via Colle n. 42, residente di fatto in Roma, Piazzale Roberto Schuman n. 29, elettivamente domiciliato presso   l’avv. Giorgio Martellino con studio in Rom

I PROBLEMI DI MARCO SIMONE

RACCOLTE DI FIRME FINITE NEL DIMENTICATOIO: A MARCO SIMONE CHIEDONO SOLUZIONI PER TROPPI E GRAVI DISSERVIZI di Simona Boenzi Allagamenti, fogne che straripano, segnaletiche inesistenti, mezzi per il trasporto pubblico e scolastico che funzionano a metà, dossi e messa in sicurezza delle vie, marciapiedi che restano nei sogni dei residenti, scuole, parchi pubblici. Un elenco di disservizi lungo così solo per una circoscrizione che fa parte del comune di Guidonia Montecelio, terzo nel Lazio: Marco Simone. Un elenco di richieste e petizioni raccolte, indirizzate ai settori preposti, protocollate e finite nel dimenticatoio di qualche cassetto negli uffici comunali. Per l'ennesima volta i cittadini si ritrovano e ricominciano ad esporre tutto quello che non va. Lo hanno fatto anche stamattina a via Polibio, nel parco che loro stessi curano, una piccola isola "verde" per anziani e bambini e per incontrarsi e discutere. Ciò che preoccupa maggiormente è l'arr

Analisi ARPA Lazio sulla falda inquinata all'Inviolata di Guidonia

La situazione, dopo oltre sette anni di interventi è lontana dall'essere risolta, anche a causa di ritardi ed omissioni da parte dei vari soggetti istituzionali coinvolti. Leggi qui il comunicato:  http://www.aniene.net/ scarica/2019/ 2019-02-20_Comstampa-analis i-acque-falda-arpa.pdf